Sei qui: Home > La Storia

La Storia

Il Centro Servizi Culturali U.N.L.A. di Oristano è stato istituito nel 1967 dalla Cassa per il Mezzogiorno, nell'ambito dello specifico Progetto di intervento che ha interessato le regioni meridionali. La Cassa per il Mezzogiorno affidava la gestione dei Centri istituiti a diversi soggetti operanti in campo nazionale nel settore della promozione e dello sviluppo sociale e culturale. In Sardegna, in particolare, fra i diversi enti gestori furono privilegiati, perché già meritatamente operanti da tempo, la Società Umanitaria e l'Unione Nazionale per la Lotta contro l'Analfabetismo.

Il Centro di Servizi Culturali di Oristano è stato affidato in gestione alla Unione Nazionale per la Lotta contro l'Analfabetismo, costituita nel 1947 ed elevata in Ente Morale con D.P.R. n. 181 dell’11.02.1952. L’U.N.L.A. è un Ente che promuove l’educazione e la formazione lungo tutto l’arco della vita, lo sviluppo dell’uomo come persona e la sua attiva partecipazione alla vita sociale.
 
Dal 1967 i costi del Centro Servizi Culturali U.N.L.A. di Oristano (struttura, funzionamento, oneri generali, personale e attività) sono sempre stati a totale carico della Cassa per il Mezzogiorno (1967/1972) e, successivamente, della Regione Sardegna.

La Legge Regionale 15 giugno 1978 n. 37 (modificata attraverso l’articolo 58 della LR. 22 gennaio 1990, n. 1) ha sancito il passaggio a carico della Regione Sardegna delle competenze della Cassa per il Mezzogiorno sui Centri di Servizi Culturali.

Con la L.R. del 20 settembre 2006 n. 14 “Norme in materia di beni culturali, istituti e luoghi della cultura” la Regine trasferisce alle Province le risorse ordinarie per il funzionamento dei Centri di Servizi Culturali.
 


Centro Servizi Culturali U.N.L.A Oristano
Home