Centro Servizi Culturali Oristano - UNLA
Centro Servizi Culturali UNLA di Oristano

Dal 1967 aperti al territorio come spazio in cui la cultura è per tutti e ognuno partecipa a creare cultura tramite l’incontro con gli altri.

Seguici su
Arte organaria in Sardegna

Arte organaria in Sardegna

Arte organaria in Sardegna

Arte organaria in Sardegna

Martedì 13 gennaio 2015 ore 17,30 – Sala Centro Servizi Culturali UNLA Oristano
Roberto Milleddu presenta il libro
Arte organaria in Sardegna: Costruttori e strumenti fra XVI e XX secolo (Ass. Culturale G. Serassi)
Dialoga con l’autore:
Ignazio Macchiarella (Entomusicologo)
Intervento di:
Davide Murgia (Organaro)

Il libro – Frutto di una ricerca ventennale, il libro prende in esame la storia dell’arte organaria in Sardegna in un ampio arco cronologico che comprende i secoli XVI-XX, secondo una prospettiva che alle “macchine sonore” antepone le vicende degli uomini (costruttori, importatori, committenti) nonché i contesti culturali, sociali, religiosi ed economici che hanno determinato la scelta e la persistenza nel tempo di determinate tipologie di strumenti. Il lavoro si basa su una corposa documentazione inedita raccolta nei principali archivi sardi e sulla ricognizione sugli strumenti storici ancora esistenti sul territorio. In tal modo è stato possibile seguire le tracce di artefici che, provenienti da altre regioni d’Italia e d’Europa, hanno
proficuamente operato in Sardegna, nonché dei pochi sardi che si sono dedicati alla fabbricazione d’organi. Il libro colma un vuoto nella bibliografia organaria italiana presentandosi con il rigore del lavoro scientifico ma aperto ad un pubblico di non addetti ai lavori.
L’autore
Roberto Milleddu – Laureato in etnomusicologia. Da anni studia il patrimonio organario storico della Sardegna. Ha pubblicato monografie e articoli di argomento organologico e partecipato a convegni nella penisola, in Spagna e Francia. Ha partecipato come consulente al restauro di diversi organi nell’isola.