Centro Servizi Culturali Oristano - UNLA
Centro Servizi Culturali UNLA di Oristano

Dal 1967 aperti al territorio come spazio in cui la cultura è per tutti e ognuno partecipa a creare cultura tramite l’incontro con gli altri.

Seguici su
Epifanie-Epifonie

Epifanie-Epifonie di Bosich

Epifanie-Epifonie

Epifanie-Epifonie

Venerdì 20 novembre 2015 alle 17.30 – Sala Centro Servizi Culturali UNLA ORISTANO
Il Centro Servizi Culturali UNLA di Oristano, l’Associazione Amici dell’Arte e la Biblioteca Gramsciana Onlus presentano il volume monografico:
Epifanie-Epifonie di Bosich testi di Giuseppe Bosich e Antonio Agriesti (Associazione Amici dell’Arte)
Dialogano con l’autore: Paolo Sirena, Antonio Agriesti, 
Coordina: Giuseppe Manias

GIUSEPPE BOSICH (Tempio Pausania, 1945). Pittore, incisore, scultore, autodidatta. Lavora a Ghilarza.
Nel ’67 Ròiss cura la sua prima di oltre 500 mostre. Nel ’65 studia calcografia (Piacesi, Leoni), nel ’70 a Milano pittura con Dalla Vigna; conosce Waldberg e Henry surrealisti e il cubista Kodra. Negli anni ’80 per Agriesti illustra Il volo della Far/falla e Poesie Nere, collabora per Humor Graphic, esce il Catalogo della grafica e delle sculture (Modesti); illustra Libellule Scarlatte e Il galoppo delle Stagioni di Pau; di Agriesti Micromitologie e Il Corvo (Poe). Per S’Alvure, Naitza cura Sculture; tra ’90 e ‘00 cura le cartelle Vizi e Virtù, Lo Zodiaco, Tarocchi e Grillincubi; Margonari firma Pitture; scrive e illustra Il buco in gola. Per Bua Il Bestiario di Sandaliotis, Il Riso dell’Ornitorinco ecc.; illustra Poesie di Pau. Il 17.12.’01 l’atelier di Ghilarza BRUCIA. Nel ‘03 esce Bosich (Fanari e Sirena). Docente di tecniche calcografiche e pittoriche.