Centro Servizi Culturali Oristano - UNLA
Centro Servizi Culturali UNLA di Oristano

Dal 1967 aperti al territorio come spazio in cui la cultura è per tutti e ognuno partecipa a creare cultura tramite l’incontro con gli altri.

Seguici su

I live streaming curati dal CSC – Incontro con Marcello Marras. Conduce Stefania Andolfo

Martedì 06 ottobre 2020 alle 17,30
sul canale YouTube CSCUNLAOristano e nella pagina FB Centro Servizi Culturali Oristano:
I Live streaming curati dal CSC

“Fare cultura ad Oristano”
Incontro con Marcello Marras
direttore Centro Servizi Culturali UNLA di Oristano

Conduce
Stefania Andolfo

Centro Servizi Culturali UNLA di Oristano
Il Centro Servizi Culturali UNLA di Oristano è stato istituito nel 1967 dalla Cassa per il Mezzogiorno. È un istituto gestito dall’Unione Nazionale per la Lotta contro l’Analfabetismo (U.N.L.A.) e finanziato della Regione Sardegna (L.R. 15 giugno 1978 n. 37 e Art. 21 della L.R. 20 settembre 2006 n. 14). L’U.N.L.A., costituita nel 1947, è un Ente che promuove l’educazione e la formazione lungo tutto l’arco della vita, lo sviluppo dell’uomo come persona e la sua attiva partecipazione alla vita sociale. Ha la sua sede centrale a Roma, mentre i suoi organi periferici hanno ambito locale e regionale.
Il Centro Servizi Culturali UNLA è concepito come luogo di incontro, spazio in cui le persone si trovano per discutere, vedere film, leggere libri, partecipare e organizzare iniziative. È spazio dell’accoglienza che lavora per avvicinare tutte le fasce d’età.
Organizza molteplici attività che contribuiscono all’avanzamento generale dei livelli culturali di tutta la popolazione ed è uno strumento per “un’alfabetizzazione indiretta” e di educazione permanente.
Struttura aperta al territorio e alle associazioni che vi operano, fornendo supporto, consulenza, attrezzatura e opportunità per la realizzazione di numerosi progetti in diversi campi: culturale, sociale, economico, antropologico, didattico, formativo, etc.
Il CSC di Oristano rappresenta un punto di riferimento, sul territorio regionale, per le attività culturali e di formazione per scuole, enti, associazioni e operatori culturali. Con il passare degli anni è diventato un importante interlocutore nel campo dell’utilizzo, a fini culturali e didattici, degli strumenti della comunicazione (con particolare riguardo ai linguaggi audiovisivi e multimediali) e un luogo di promozione e animazione culturale, dedicando una parte della programmazione a iniziative dedicate alla cultura, lingua e storia della Sardegna e alla cultura locale.
La programmazione annuale è particolarmente ricca di iniziative, con un quotidiano lavoro nella gestione della mediateca, nella proposta di attività culturali, corsi e iniziative in collaborazione con enti, associazioni e scuole, e nell’organizzazione di seminari d’aggiornamento rivolti ad operatori culturali, bibliotecari e mediatecari.
La Mediateca del Centro mette a disposizione degli utenti il patrimonio dei beni documentali posseduti: circa 9.500 libri (con una ricca sezione specializzata in cinema e audiovisivi), circa 17.000 materiali audiovisivi tra BD, DVD e VHS (film, documentari, operare teatrali), oltre 6500 CD musicali, collegamento Internet, utilizzo postazione multimediale, consultazione quotidiani e riviste. Inoltre, il personale della mediateca (aperta all’utenza 35 ore settimanali) offre un servizio di consulenza per la predisposizione dei programmi didattici, formativi e culturali, (aggiornamento sulla produzione editoriale, proposte bibliografiche, percorsi di lettura, selezione film, programmi didattici con audiovisivi, cineforum, etc.) all’interno dei quali andranno poi utilizzati i materiali del Centro Servizi Culturali.

Marcello Marras – Laureato in Antropologia culturale, dal 1996 al 2005 ha lavorato per ISSA (Istituto Studi sull’Ambiente) in qualità di progettista, formatore, coordinatore e ricercatore, collaborando con scuole di ogni ordine e grado, Amministrazioni locali, Associazioni per la progettazione e realizzazione di percorsi didattici, formativi e culturali. Nel 2006 viene nominato direttore del Centro Servizi Culturali U.N.L.A. di Oristano e dal 2010 componente del Comitato Direttivo Nazionale dell’U.N.L.A.
Dal 2007 al 2014 docente di Etnocoreografia della Sardegna e di Laboratorio e studio della musica sarda nel corso di Etnomusicologia presso il Conservatorio Statale di Musica “G. P. da Palestrina” di Cagliari. Ha dedicato la tesi di laurea ai Carnevali di Aidomaggiore e Ghilarza.
Da oltre trent’anni conduce ricerche sull’uso della musica, sul fare musica e sul Carnevale in Sardegna. Ha pubblicato diversi saggi dedicati al carnevale nei paesi sardi, alla musica di tradizione orale della Sardegna e al ballo comunitario. Ha pubblicato il libro Un paese in ballo. Danza e società nel carnevale seneghese (Condaghes Edizioni). È stato curatore scientifico, con Marco Lutzu, dei Volumi 8 e 9 Strumenti musicali, dell’Enciclopedia della Musica Sarda pubblicata da L’Unione Sarda, Cagliari, 2012.

Stefania Andolfo – Nel 2015 si laurea in Lingue e Letterature Straniere presso l’Università di Pisa, nel 2016 consegue il Diploma Master in Giornalismo e Comunicazione di Moda a Roma. Dal 2016 si occupa di comunicazione.

Per collegarvi al nostro canale YouTube cliccate su questo link: https://www.youtube.com/channel/UCnNLsBEHrJSWrfK6eBtQaew e selezionate il riquadro con la diretta.
Sarà possibile seguirci anche dalla nostra pagina FB: https://www.facebook.com/centroservizi.culturalioristano/

Tutti connessi sul canale YouTube CSCUNLAOristano
Martedì 06 ottobre 2020 ore 17,30
VI ASPETTIAMO!!!