Centro Servizi Culturali Oristano - UNLA
Centro Servizi Culturali UNLA di Oristano

Dal 1967 aperti al territorio come spazio in cui la cultura è per tutti e ognuno partecipa a creare cultura tramite l’incontro con gli altri.

Seguici su

Documentary filmmaking

Corso di “Documentary filmmaking”

Il Centro Servizi Culturali propone il corso di “Documentary filmmaking” curato da Lila Place, regista di documentari e montatrice. Il corso, della durata di 12 incontri di 2 ore ciascuno, si terrà nei locali del Centro Servizi Culturali a partire dal 6 ottobre.

Presentazione del corso: Il corso intende fornire al partecipante una breve introduzione alla scrittura e allo sviluppo del cinema documentario: dall’idea alla realizzazione. Il corso tratterà diversi temi, dalle strutture narrative alla presentazione del progetto, all’estetica del film. Ogni corsista svilupperà un proprio piccolo progetto che sarà realizzato durante il corso. Le lezioni si svolgeranno attraverso incontri frontali, proiezioni, dibattiti. ed esercizi individuali.
Il corso è riservato a 8 partecipanti, che verranno selezionati dalla curatrice sulla base di: 1) forti motivazioni, conoscenza e interessi maturati nel campo del cinema, della letteratura, della fotografia, e dell’arte in genere; 2) una buona conoscenza dell’inglese. Per iscriversi è necessario compilare la scheda scaricabile dal sito www.centroserviziculturali.it ed inviarla all’indirizzo corsicsc@gmail.com entro il 25 settembre 2015. La partecipazione al corso è gratuita.

SCHEDA LILA PLACE Lila Place ha iniziato a lavorare nel cinema a New York, come assistente di montaggio. Ha lavorato a diversi lungometraggi e documentari di vari registi, tra cui Woody Allen e Spike Lee. I suoi documentari sono stati proiettati in diversi prestigiosi festival di cinema, quali il Margaret Mead Film Festival, Slamdance, l’Aspen Shortsfest, e inoltre al Museum of Modern Art di New York e su canali televisivi. Alcuni lavori da lei montati hanno vinto importanti premi in festival del cinema internazionali come Silverdocs, IDFA, Hot Docs e Full Frame. Lila ritiene che le piccole storie possano trasmettere forti temi universali e che i documentari possano essere cinematograficamente ed emotivamente coinvolgenti come la fiction. Il suo lavoro è influenzato da una profonda conoscenza del cinema, dell’antropologia culturale e della danza. Lila si è laureata in Antropologia alla Columbia University e ha conseguito un master in “Documentary Film” alla Stanford University.