Centro Servizi Culturali Oristano - UNLA
Centro Servizi Culturali UNLA di Oristano

Dal 1967 aperti al territorio come spazio in cui la cultura è per tutti e ognuno partecipa a creare cultura tramite l’incontro con gli altri.

Seguici su

11-25 marzo quinta edizione di “Fotogrammi femminili dal mondo” in streaming

11, 18, 25 marzo 2021 ore 17,30

Streaming

Canale YouTube CSCUNLAOristano
Pagina FB Centro Servizi Culturali Oristano

Prenderà avvio giovedì 11 marzo la quinta edizione di Fotogrammi femminili dal mondo organizzata dal Centro Servizi Culturali UNLA di Oristano.
La manifestazione si svolgerà in streaming sul Canale YouTube CSCUNLAOristano e nella Pagina Facebook Centro Servizi Culturali Oristano e sarà articolata in tre appuntamenti con tre ospiti che ci guideranno in un viaggio nel cinema e Women’s Studies, e nella conoscenza di donne registe, interpreti, autrici, protagoniste del cinema.
Il primo incontro sarà curato da Lucia Cardone, professoressa ordinaria di Storia del cinema presso il Dipartimento di scienze umanistiche e sociali dell’Università di Sassari; il secondo da Maria Grazia Caso, giornalista e direttrice artistica del Mediterraneo Video Festival – festival internazionale del cinema documentario sul paesaggio mediterraneo; il terzo da Maria Coletti, della Cineteca Nazionale del Centro Sperimentale di Cinematografia.
Programma V edizione
Fotogrammi femminili dal mondo
Canale CSCUNLAOristano
Pagina Centro Servizi Culturali Oristano
Giovedì 11 marzo ore 17,30
Per un pugno di ghinee.
Alcune considerazioni su cinema e Women’s Studies
a cura di Lucia Cardone
Giovedì 18 marzo ore 17,30
Sguardi mediterranei cinema al femminile
a cura di Maria Grazia Caso
Giovedì 25 marzo ore 17,30
Registe dell’altra riva.
Un corpo a corpo con la storia
a cura di Maria Coletti
Le nostre ospiti:
Lucia Cardone è professoressa ordinaria di Storia del cinema presso il Dipartimento di scienze umanistiche e sociali dell’Università di Sassari. Ha pubblicato numerosi saggi dedicati al cinema italiano e alle intersezioni con l’editoria e con la cultura popolare, soprattutto nella prospettiva degli Women’s Studies. Di taglio multidisciplinare, le sue ricerche muovono intorno alle scritture femminili, alla letteratura e al legame tra scrittrici e cinema. Ha creato la rete FAScinA – Forum annuale delle studiose di cinema e audiovisivi, dedicato agli studi di genere nella storia del cinema, ed è direttrice, con Mariagrazia Fanchi, della collana omonima pubblicata da ETS.
Maria Grazia Caso, giornalista e Direttrice artistica, dal 1998, del Mediterraneo Video Festival – festival internazionale del cinema documentario sul paesaggio mediterraneo. Nel 1999 viene nominata responsabile di progettualità audiovisive per le aree del Mediterraneo nell’ambito del Forum permanente di Rodi sulle donne creative del Mediterraneo promosso dall’UNESCO. Lavora sui temi dell’identità alimentari delle produzioni tipiche, del cinema e identità mediterranee e della formazione audiovisiva. Dal 2006 al 2019 è stata responsabile del progetto MedCineLab per la formazione audiovisiva nelle scuole.
È autrice di diverse pubblicazioni e produzioni audiovisive.
Maria Coletti, dopo aver conseguito un dottorato di ricerca in cinema all’Università Roma Tre, lavora alla Cineteca Nazionale del Centro Sperimentale di Cinematografia dal 2005. Ha pubblicato alcune monografie, oltre a numerosi saggi e articoli per riviste e volumi collettanei, occupandosi principalmente delle cinematografie africane, di cinema coloniale italiano, di cinema delle donne e di cinema di migrazione.