Centro Servizi Culturali Oristano - UNLA
Centro Servizi Culturali UNLA di Oristano

Dal 1967 aperti al territorio come spazio in cui la cultura è per tutti e ognuno partecipa a creare cultura tramite l’incontro con gli altri.

Seguici su
Locandina libro Testimonianze di guerra degli uomini del Guilcier

Testimonianze di guerra degli uomini del Guilcier e del Barigadu

Locandina libro Testimonianze di guerra degli uomini del Guilcier

Locandina libro Testimonianze di guerra degli uomini del Guilcier e del Barigadu

Venerdì 31 marzo 2017 ore 18 – Sala Centro Servizi Culturali UNLA Oristano
Centro Servizi Culturali UNLA di Oristano – ISKRA EDIZIONI
presentano il libro Testimonianze di guerra degli uomini del Guilcier e del Barigadu. Dal conflitto Italo-Etiopico alla guerra di liberazione di Tomaso Sanna (Iskra)
Intervengono: Gian Luigi Deiana, Marcello Marras, Tomaso Sanna
Il libro -Le testimonianze di guerra dei pochi ancora viventi reduci della Seconda Guerra Mondiale con una narrazione stranamente fascinosa, dove i modi inusuali della scrittura contadina si mostrano capaci di una resa visionaria: i treni distrutti nella neve, l’affidamento delle ultime parole di un comandante morente, l’odissea degli scampati di Cefalonia, la fuga dalla prigione di via Tasso prima della fucilazione, la formazione sarda di una banda partigiana in Lombardia, la guerra della banda di Plievlie nei canyon del Montenegro, la costruzione della chiesa presbiteriana di un campo di prigionia in Kenia, le bombe di febbraio su Cagliari, le mappe della difesa antiaerea della diga del Tirso, gli orrori di Roatta e Biroli nella guerra jugoslava… Ed è a ben vedere una narrazione senza fine, poiché ogni racconto apre altri racconti e ogni storia altre storie (GL. Deiana).
L’autore Tomaso Sanna, Nato a Ghilarza nel 1944. Ha svolto le funzioni di tecnico comunale, inizialmente presso il Comune di Ghilarza e gli altri comuni del Consorzio Ufficio Tecnico, e poi presso il Comune di Norbello. Per vent’anni, dal 1985, è stato amministratore del Comune di Ghilarza, cinque come vicesindaco e quindici come sindaco. In quegli anni ha ricostruito la toponomastica del nucleo antico del paese avvalendosi, principalmente, degli atti conservati nell’archivio storico comunale, “Sas Nannigheddas”, sorto durante la sua amministrazione. Questo importante servizio pubblico, a cui l’autore fa spesso riferimento per le sue ricerche, si sta rivelando sempre più utile, non solo per i ricercatori di Ghilarza e dei paesi del Guilcier, ma, soprattutto per degli studenti di altre parti dell’Isola impegnati nella redazione di tesi di laurea. Ha pubblicato con la casa editrice Iskra Dai vicinati alle contrade, cenni di storia di Ghilarza dal 1831 al 1950 (2012), Il cimitero di Ghilarza. Da San Giorgio a Costaleri (2014), Il Circolo di Lettura di Ghilarza 1848-2015 Storia di un sodalizio (2015)