Centro Servizi Culturali Oristano - UNLA
Centro Servizi Culturali UNLA di Oristano

Dal 1967 aperti al territorio come spazio in cui la cultura è per tutti e ognuno partecipa a creare cultura tramite l’incontro con gli altri.

Seguici su
Arrepentina

Arrepentina

 Arrepentina

Arrepentina

Venerdì 24 luglio ore 21,00 – Centro Servizi Culturali UNLA di Oristano,
Nel nostro giardino a luglio fioriranno parole, suoni, immagini, incontri

Il settimo appuntamento notturno de “Il Giardino del Centro” vedrà fiorire i versi de s’arrepentina, la tradizione di poesia improvvisata diffusa nella Sardegna centro-meridionale.
La serata inizierà con la presentazione del documentario Arrepentina di Marco Lutzu e Ignazio Murru.
Al termine della proiezione gli autori dialogheranno con Marcello Marras.
Si proseguirà con i canti a s’arrepentina con i poeti Mauro Bandino, Giuseppe Caddeu, Ignazio Lasi, accompagnati alla fisarmonica da Michele Piras.

Il documentario – Giampaolo, amante della vita di campagna e poliziotto per professione, è il protagonista di questo documentario che ha per oggetto s’arrepentina, una tradizione di poesia improvvisata diffusa nella Sardegna centro-meridionale.
Per lungo tempo praticata da pochi anziani poeti, negli ultimi anni s’arrepentina sta vivendo una nuova giovinezza anche grazie all’impegno di Giampaolo e dei suoi amici che, guidati dai loro maestri, si dedicano attivamente alla sua riscoperta e valorizzazione.
Arrepentina racconta come il protagonista coltiva la sua passione tra studio delle complesse forme metriche, raccolta di informazioni sui vecchi poeti, gare informali ed esibizioni sul palco con i suoi compagni. Tutto ciò affinché, come lui stesso afferma, “quest’arte non muoia mai, perché è una delle cose più belle del mondo!”.

Gli autori
Marco Lutzu, etnomusicologo, ha conseguito il dottorato di ricerca in Storia e Analisi delle Culture Musicali presso l’università ‘La Sapienza’ di Roma ed è stato assegnista di ricerca presso l’università ‘Ca’ Foscari’ di Venezia. E’ docente presso il triennio di Etnomusicologia del Conservatorio ‘G. P. da Palestrina di Cagliari’ e
cultore della materia in etnomusicologia presso l’Università degli Studi di Cagliari. Tra i suoi ambiti di interesse vi sono diverse pratiche musicali della tradizione sarda (canto a tenore, launeddas, poesia improvvisata) e le musiche rituali nei culti afrocubani, temi suoi quali ha presentato relazioni in convegni
nazionali e internazionali e realizzato diverse pubblicazioni.
Dal 2003 coltiva la passione per l’antropologia visiva, che lo ha portato a realizzare diversi documentari su varie tematiche musicali.

Ignazio Murru, insegnante di scuola dell’infanzia dal 1987. Dal 1994 realizza progetti didattici per i bambini di scuola dell’infanzia e di scuola primaria e progetti di aggiornamento per docenti di entrambi i gradi di scuola. Conseguito il Diploma Accademico di I Livello in Etnomusicologia presso il Conservatorio Statale di
Musica G. Pierluigi da Palestrina in Cagliari, si occupa, principalmente di ricerca e documentazione di forme di poesia improvvisata della tradizione della Sardegna. Negli ultimi anni ha realizzato progetti di lingua sarda, con particolare riferimento alle espressioni poetiche e musicali della Sardegna, indirizzati a bambini e
ragazzi di scuole dell’infanzia, primaria e secondaria nelle Province di Cagliari, Medio Campidano e Oristano.

La serata è realizzata In collaborazione con l’Associazione culturale Arrepentina e Mutetus