Centro Servizi Culturali Oristano - UNLA
Centro Servizi Culturali UNLA di Oristano

Dal 1967 aperti al territorio come spazio in cui la cultura è per tutti e ognuno partecipa a creare cultura tramite l’incontro con gli altri.

Seguici su
I Plastilibri

I Plastilibri: Is birdureddas e Sa vida in su sattu

I Plastilibri

I Plastilibri

Martedì 7 luglio ore 21,00 – Centro Servizi Culturali UNLA Oristano
Nel nostro giardino a luglio fioriranno parole, suoni, immagini, incontri
Anteprima della serata dedicata alla rassegna fotografica “La mia città in 5 scatti” – Gli adolescenti raccontano Oristano con la macchina fotografica. Uno degli adolescenti che hanno inviato i 5 scatti, illustrerà la sua storia. A conclusione dell’anteprima inizierà con la presentazione dei Plastilibri Is birdureddas e Sa vida in su sattu di Monica Tronci.

Sa vida in su sattu” ovvero “La vita in campagna” è la prima pubblicazione di Monica Tronci e la sua Plastilina. Dopo anni di lavoro di sperimentazione da autodidatta e di laboratori con i bambini, dopo decine di creazioni e illustrazioni, nascono i “PLASTILIBRI”.
Il tema è quello tanto caro ai bambini: gli animali della fattoria. E le filastrocche scritte in lingua madre (con traduzione a lato) evocano affreschi di vita contadina e lavori ormai quasi dimenticati.
In questa prima pubblicazione, le illustrazioni di Plastilina accompagnano le filastrocche in lingua sarda campidanese composte dalla stessa illustratrice.
Is bidrureddas” ovvero “Gli ortaggini” è la seconda pubblicazione di Monica Tronci
In questo libro i protagonisti sono gli ortaggi con i loro colori, le forme, le stagionalità e un messaggio forte sull’importanza di mangiare verdure di casa nostra.
Tornano le illustrazioni di plastilina e le filastrocche in lingua sarda campidanese, con traduzione a lato, composte ancora dall’autrice delle illustrazioni.
Uno degli obiettivi dei Plastilibri è quello di trasmettere la lingua sarda ai bambini e ai ragazzi in modo divertente.
Monica Tronci è un’artista della plastilina Vive a Terralba ma è Oristanese e da diversi anni crea personaggi di Plastilina, oltre a scrivere favole e filastrocche in italiano e in sardo. Ha ideato e cura i suoi laboratori di Plastilina.
Porta avanti un’attività antica come la manipolazione, di questi tempi ormai soppiantata dalla tecnologia.
La sua “missione” è insegnare ai bambini che possono creare, con le proprie mani, una cosa che non c’è, che è più divertente realizzarlo piuttosto che comprarlo pronto. I suoi corsi sono rivolti ai bambini ed agli adulti e sviluppano temi quali: personaggi di fantasia, la fattoria, la giungla, il villaggio nuragico, il presepe, i personaggi dei cartoni animati, le maschere tradizionali sarde.
In ogni suo progetto c’è sempre la sensibilizzazione su alcuni valori fondamentali come l’identità, l’alimentazione sana, l’amicizia e la difesa dell’ambiente.
Su youtube cura il proprio canale con i video tutorial e un suo blog personale che si chiama La Plastilina di Monica Tronci.
Su Facebook ha diverse pagine nelle quali promuove tutte le sue iniziative.