Centro Servizi Culturali Oristano - UNLA
Centro Servizi Culturali UNLA di Oristano

Dal 1967 aperti al territorio come spazio in cui la cultura è per tutti e ognuno partecipa a creare cultura tramite l’incontro con gli altri.

Seguici su

Il Giardino del Centro 2016 – Migrazioni

Il Giardino del Centro 2016 - Migrazioni

Il Giardino del Centro 2016 – Migrazioni

1 – 29 Luglio 2016 – Centro Servizi Culturali UNLA di Oristano
Il Giardino del Centro 2016 – Migrazioni
Su barche di carta siamo partiti
su barche, lasciando la terra,
cercando la terra.
Su barche di carta siamo partiti,
trovando la terra, su barche di carta

Si svolgerà dal 1° al 29 luglio la nuova edizione della manifestazione Il Giardino del Centro. É dal 2011 che l’estate oristanese è caratterizzata anche dall’iniziativa organizzata dal Centro Servizi Culturali UNLA di Oristano nella quale si tengono proiezioni di documentari, presentazioni di libri, dibattiti, conferenze, incontri con scrittori, laboratori e spettacoli. Grazie al laboratorio di cittadinanza partecipata, i volontari, come ogni anno, hanno ripulito, abbellito, riqualificato e messo in sicurezza gli spazi del giardino di via Carpaccio. La grande novità dell’edizione 2016 è data dal filo rosso del tema Migrazioni che collegherà i nove appuntamenti in notturna e i cinque laboratori rivolti ai bambini.Le barchette di carta, scelte come simbolo di questa edizione, ci faranno navigare sull’argomento migrazioni. Si è scelto questo tema partendo dal concetto che il nostro DNA biologico e il nostro “DNA culturale”, ci raccontano che la storia di ogni singolo uomo e di ogni popolo, nessuno escluso, è continuamente marcata da tracce di migrazioni. Sono flussi, generati sia da fattori biologici sia da fattori culturali, che da sempre hanno prodotto, essi stessi effetti, culturali e soprattutto biologici attenuando le differenze genetiche fino a portare alla formazione di un’unica specie umana su tutta la terra. Le grandi migrazioni dei periodi antichi hanno omogeneizzato la nostra specie e, in una certa misura, anche accelerato l’organizzazione sociale che, senza i condizionamenti delle migrazioni, si sarebbe sviluppata molto più lentamente. Ancora oggi tutti i flussi e gli spostamenti di persone modificano, creano nuove situazioni, organizzazioni, sviluppi culturali, portano nuove conoscenze, variano l’uso di luoghi e di spazi, fanno camminare la storia dell’uomo.
Il Giardino del Centro, ancora di più con il tema migrazioni, è lo specchio dell’impostazione del lavoro quotidiano del Centro UNLA, concepito come luogo di incontro, spazio in cui le persone possono discutere, confrontarsi, approfondire e conoscere temi e problematiche, vedere film, leggere libri, navigare su internet, partecipare e organizzare iniziative. È uno spazio dell’accoglienza che lavora per avvicinare tutte le fasce d’età e che promuove la cittadinanza partecipata. Dove si punta a rendere fruibile la cultura a tutti e ognuno partecipa a creare cultura tramite l’incontro con gli altri e con l’altro. Una struttura aperta al territorio e alle associazioni che vi operano, fornendo supporto, consulenza, attrezzatura e opportunità per la realizzazione di numerosi progetti in diversi campi: culturale, sociale, economico, antropologico, didattico, formativo, etc. La realizzazione dell’edizione 2016, ancora una volta, nasce dalla collaborazione e dalla condivisione con volontari, mediatori culturali, giornalisti, autori, artisti, biblioteche, librerie e associazioni. Grazie a queste collaborazioni si è riusciti a realizzare il programma che prevede nove appuntamenti, ogni martedì e venerdì di luglio, a partire dalle 21, cinque laboratori di attività di animazione e promozione alla lettura, rivolti ai bambini realizzati in collaborazione con biblioteche comunali e operatori culturali. Numerosi gli ospiti: Pierluigi Di Piazza, Italo Moscati, Federico Simonti, Gabriel Tzeggai, Mamadou Mbengas, Kilap Gueye, Arianna Obinu, Diego Pani, Savina Dolores Massa, Sunnygad Eromosei, Titilayo Eromosei, Lila Place.

Calendario Programma
Il Giardino del Centro 2016 Migrazioni
Venerdì 1 luglio ore 21,00 Prologo Migrazioni
Proiezione del film documentario Malala di Davis Guggenheim (2015)
Martedì 5 luglio ore 21,00 Migrazioni letterarie: Savina Dolores Massa presenta il suo nuovo romanzo Il carro di Tespi (Ed. Il Maestrale 2016) Avranno cura dell’autrice: Anna Maria Capraro, Silvana Cintorino, Marcello Marras In collaborazione con la Libreria Mondadori di Oristano
Venerdì 8 luglio ore 21,00 Migrazioni musicali: “Down the Road. Africa e Blues, andata e ritorno” a cura di Diego Pani (etnomusicologo – musicista)
Martedì 12 luglio ore 21,00 Presentazione del libro Il mio nemico è l’indifferenza (Ed. Laterza) di Pierluigi Di Piazza Dialogano con l’autore Paola Aracu e Anna Maria Uras In collaborazione con la Libreria Mondadori di Oristano
Venerdì 15 luglio ore 21,00 MigraMente. Parlare di migrazione a scuola. Intervengono: Marina Aracu, Cristiana Adamo, Stefania Marras (insegnanti della scuola secondaria di primo grado) Emanuele Vigo (formatore educatore alla cittadinanza mondiale) Mamadou Mbengas (educatore e mediatore culturale) Kilap Gueye (scrittore e mediatore culturale)
Martedì 19 luglio ore 21,00 Migrazioni cinematografiche Italo Moscati presenta il suo ultimo film 1.200 km di bellezza Al termine della proiezione dibattito con l’autore In collaborazione con il Cineclub Oristanese
Venerdì 22 luglio ore 21,00 Dentro le migrazioni. Il Mediterraneo negli ultimi vent’anni a cura di Arianna Obinu (giornalista pubblicista esperta di migrazioni)
Una storia per il cinema: il progetto The crossing di Lila Place
Partecipano: Sunnygad Eromosei, Titilayo Eromosei, Lila Place
Martedì 26 luglio ore 21,00 Presentazione del libro L’invenzione della frontiera (Ed. Odoya) di Federico Simonti Dialoga con l’autore Luisanna Usai
Venerdì 29 luglio ore 21,00 Incontro con l’attivista eritreo Gabriel Tzeggai Presentazione dell’Archivio memorie migranti – AMM Presentazione del progetto “Video Partecipativo Sardegna” promosso dall’associazione culturale 4Caniperstrada in collaborazione con Regione Sardegna, Archivio Memorie Migranti e Zalab Proiezione del documentario: “Nako’ – La Terra” partecipa Stefania Muresu (sociologa e regista)

Laboratori Migranti
Venerdì 1 luglio ore 20,00 Laboratorio: Su barche di carta … Partecipazione libera
Mercoledì 13 luglio ore 17,00 Laboratorio: La grande Pentola del mondo a cura di Anna Pala (ludotecaria) Durata: 2 ore Fascia d’età: 6-9 anni Numero max iscritti: 15
Venerdì 15 luglio ore 9,30 Laboratorio: Tutti sulla zattera. Una storia per “sentire” come loro a cura di Maria Elena Masala (responsabile Settore Bambini e Ragazzi della Biblioteca Comunale di Oristano) e di Stefania Mura, Elisa Rocca, Silvia Salis e Elisa Schirra (volontarie del Servizio Civile Nazionale) Durata: 1,5 h Fascia d’età: 5-7 anni Numero max iscritti: 15
Mercoledì 20 luglio ore 17,00 Laboratorio: Tutti Diritti a cura di Susan Ecca (operatrice culturale) Durata: 2 h Fascia d’età: 9-11 anni Numero max iscritti: 15
Venerdì 29 luglio ore 9,30 Laboratorio: Il mondo in gioco a cura di Luisa Madau (Biblioteca comunale di Seneghe) Durata: 2 h Fascia d’età: 8-11 anni Numero max iscritti: 15
L’iscrizione a uno o più laboratori va eseguita compilando il modulo di iscrizione presso il CSC. E’ possibile iscriversi anche via telefono o mail. La priorità dell’iscrizione sarà data dall’ordine di arrivo.