Centro Servizi Culturali Oristano - UNLA
Centro Servizi Culturali UNLA di Oristano

Dal 1967 aperti al territorio come spazio in cui la cultura è per tutti e ognuno partecipa a creare cultura tramite l’incontro con gli altri.

Seguici su
Paranoie

Paranoie e Il Club degli intelligenti

Paranoie

Paranoie

Martedì 08 novembre 2016 ore 18 – Sala Centro Servizi Culturali UNLA Oristano
Centro Servizi Culturali UNLA di Oristano e Il Cenacolo di Ares vi invitano alla
presentazione dei libri
Paranoie a cura di Igor Lampis e Ivo Murgia
Testi di: Antoni Arca, Antonello Ardu, Veronica Atzei, Antonio Boggio, Alessandra Dessì, Debora Lampis, Igor Lampis, Andrea Maccis, Emiliano Manca, Maria Antonietta Marras, Savina Dolores Massa, Carlo Mulas, Francesca Mulas, Roberto Mura, Ivo Murgia, Andrea Pau, Giacomo Pisano, Emanuele Pittoni, Pasquale Demis Posadinu, Gianni Zanata. (Il Cenacolo di Ares)

Il Club degli intelligenti di Ivo Murgia (Il Cenacolo di Ares)
_______________________________________________________________
Partecipano alla serata:
Ivo Murgia
Igor Lampis
Savina Dolores Massa e altri autori

I libri
PARANOIE – Savina Dolores Massa, Gianni Zanata, Ivo Murgia, Igor Lampis, sono solo alcuni dei venti autori che si sono dedicati a questo vero e proprio trattato letterario sulla Paranoia… Venti autori per venti racconti che scansionano la complessità dell’ansia e della paranoia, nei suoi aspetti al contempo più rocamboleschi e profondi, consegnandoci una risata e uno specchio con cui confrontare tutti i nostri labirinti mentali.

IL CLUB DEGLI INTELLIGENTI – Le avventure di Socrates, gigolò-filosofo cagliaritano. Una rivoluzionaria teoria della mediocrità in tasca, che però non viene accolta dalla comunità filosofica internazionale, costringendolo a vendere il suo corpo, non più tanto prestante, pur di portare il pane a casa. Una serie di grottesche avventure erotiche e tragicomiche condite da massime esistenziali di tutto rispetto. C’è spazio anche per una storia d’amore, nel secondo capitolo, naturalmente vissuta alla maniera di Socrates e per un singolare incidente sul lavoro, nel terzo capitolo, e per una leggenda metropolitana da sfatare. In una  parola l’antologia definitiva di Socrates, il gigolò-filosofo casteddaju.