Centro Servizi Culturali Oristano - UNLA
Centro Servizi Culturali UNLA di Oristano

Dal 1967 aperti al territorio come spazio in cui la cultura è per tutti e ognuno partecipa a creare cultura tramite l’incontro con gli altri.

Seguici su
REFERENDUM COSTITUZIONALE

REFERENDUM COSTITUZIONALE. LE RAGIONI DI UNA SCELTA

REFERENDUM COSTITUZIONALE

REFERENDUM COSTITUZIONALE

Venerdì 30 settembre ore 18,30 – Auditorium San Domenico Oristano
MEIC di Oristano, Movimento Focolari, Azione Cattolica diocesana, AIMC, Cittadinanzattiva, Centro Servizi Culturali UNLA di Oristano vi invitano al convegno:
REFERENDUM COSTITUZIONALE. LE RAGIONI DI UNA SCELTA

Professor Gian Candido De Martin (LUISS): Introduzione alla riforma costituzionale.
Professor Pietro Ciarlo ( Università di Cagliari): Le ragioni del sì.
Professoressa Maria Agostina Cabiddu ( Politecnico Di Milano): Le ragioni del no.

Si avvicina la data del referendum costituzionale, che ci porterà a ratificare o a respingere il Decreto di riforma costituzionale portata avanti dal governo. È questa una prassi ampiamente prevista e motivata dal fatto che ogni modifica della nostra Carta deve essere decisa dai cittadini italiani.
Sono sorti nel tempo Comitati per il sì, promossi dalle forze politiche che appoggiano questo progetto, prospettando una maggiore efficienza e un risparmio per le casse dello Stato, e Comitati per il no, che vi si oppongono sostenendo che questi vantaggi sono aleatori, a fronte degli svantaggi che il combinato disposto con la nuova legge elettorale porterebbe alla nostra democrazia.
Si fanno sempre più accese le prese di posizione, in cui però, i toni eccessivi non aiutano a chiarire i reali termini del problema. Si rischia di votare, quindi, senza che la maggior parte dei cittadini arrivi all’appuntamento con le idee chiare, e dunque senza una buona motivazione per recarsi alle urne. Se si considera che la validità del referendum prescinde dal numero dei votanti e che quindi non necessita di un quorum che lo renda valido, può accadere che questa decisione, così importante per l’Italia tutta, possa essere presa da un numero decisamente ridotto di votanti.
È questa la ragione che spinge il MEIC di Oristano, insieme a Movimento Focolari, Azione Cattolica diocesana, AIMC, Cittadinanzattiva e al Centro Servizi Culturali UNLA di Oristano, a decidere di offrire un servizio di corretta informazione, organizzando per venerdì 30 settembre alle 18,30 nell’Auditorium San Domenico il convegno REFERENDUM COSTITUZIONALE. LE RAGIONI DI UNA SCELTA. Il professor Gian Candido De Martin (LUISS) chiarirà lo stato delle cose, spiegando i termini della riforma su cui saremo chiamati a votare, il professor Pietro Ciarlo ( Università di Cagliari) sosterrà le ragioni del sì, la professoressa Maria Agostina Cabiddu ( Politecnico Di Milano) quelle del no. Si tratta di eminenti studiosi del tema, capaci di esaminare in modo chiaro ed esauriente queste tematiche difficili e delicate.