Centro Servizi Culturali Oristano - UNLA
Centro Servizi Culturali UNLA di Oristano

Dal 1967 aperti al territorio come spazio in cui la cultura è per tutti e ognuno partecipa a creare cultura tramite l’incontro con gli altri.

Seguici su
Sa prenda cuada

Sa prenda cuada

Sa prenda cuada

Sa prenda cuada

Giovedì 24 aprile 2014 ore 17,15 –  Sala Centro Servizi Culturali UNLA ORISTANO
Il Centro Servizi Culturali UNLA di Oristano, l’associazione Terra de Punt e la cooperativa
sociale onlus Millepiedi presentano l’audiolibro in lingua sarda
Sa prenda cuada di Tore Cubeddu

Partecipano: Tore Cubeddu, Alessandro Pintus, Alessia Pirastu, Marzia Varaldo

L’audiolibro e audioracconto “SA PRENDA CUADA” è stato realizzato dalla Cooperativa sociale Millepiedi e Terra de Punt e grazie ad un piccolo contributo di cofinanziamento della Provincia di Carbonia Iglesias con i fondi della Legge 26/97 “Valorizzazione della lingua e della Cultura Sarda”.
L’audioracconto nasce dal Progetto MAMMA LIMBA, una collana pensata per agevolare la scoperta, l’apprendimento e la conoscenza dei luoghi, dei personaggi e degli eventi che hanno interessato la nostra terra e che ne caratterizzano l’Identità.
Lo scopo del progetto è anche quello di trasmettere in maniera ludica la storia, i valori e la cultura della Sardegna, attraverso lo strumento tradizionale della narrazione, metodo che ha da sempre caratterizzato con successo la trasmissione dei saperi in ogni cultura.
Sa prenda cuada est unu contu pro mannos e minores, ma prus che totu pro minores paris a sos mannos. Sa prenda cuada est unu contu sardu, in limba sarda, chi cheret contare contos piticos pro nde contare de prus mannos, pro lòmpere, mancari in manera lèbia, a fàghere a connòschere s’istòria nostra a totus, ca a connòschere s’istòria de sa Sardigna est unu deretu.
Perdu – su protagonista de custu contu – cheret fàghere s’archeòlogo, comente s’ajaju e comente Giovanni Lilliu e issaras nois isperamus chi a totus, a sos babbos e a sas mammas, comente a sos pitzinneddos ddis bèngiat sa curiosidade de ischire ite est custu mestieri, chie fiat Lilliu e gasi ite est su Nuraxi de Barùmini o ite sunt sos gigantes de Montiprama.
Custu contu cheret iscurtadu cun atentzione prus che totu dae sos mannos pro ite diant a dèpere èssere issos a agiudare sos pitzinneddos a cumprèndere ite ddi at a segus de su contu, bogandende foras sas prendas cuadas in sos foeddos, ogandende foras sa morale, su sensu, su sinnificadu.
Cun custu traballu, frutu de s’amighèntzia intre totu sos professionistas chi ant collaboradu e de s’amore mannu pro sa limba sarda e sa terra nostra est dedicadu a sos pitzinneddos chi dd’ant a iscurtare, pro chi siat de profetu pro issos e fintzas pro sa limba matessi, pro chi tèngiant, paris, unu benidore e iscant sighire a bisare.
Tore Cubeddu (Terra de Punt)
Tore Cubeddu: autore del racconto “Sa Prenda Cuada”, è nato in Svizzera nel 1975. è sceneggiatore,  giornalista, autore televisivo e radiofonico. Si occupa da diversi anni di politiche linguistiche e tutela delle minoranze. Ha pubblicato un romanzo, Cisàus, con Transeuropa. Nel 2012 ha fondato la casa di produzione cinematografica Terra de Punt.
Marzia Varaldo: coordinatrice del progetto “Sa Prenda Cuada”, operatrice sociale dal 1992 – amministratrice della Coop Sociale Millepiedi onlus dal 1995 – Counselor, Agevolatore nella relazione d’Aiuto, Coach.
Alessia Pirastu: ideatrice del progetto, lettrice, speaker, presentatrice e conduttrice, Counselor, Agevolatore nella
relazione d’Aiuto, formatrice.