Centro Servizi Culturali Oristano - UNLA
Centro Servizi Culturali UNLA di Oristano

Dal 1967 aperti al territorio come spazio in cui la cultura è per tutti e ognuno partecipa a creare cultura tramite l’incontro con gli altri.

Seguici su

Streaming “Presentazione del progetto MAMMA LINGUA. Storie per tutti, nessuno escluso”

Martedì 23 marzo 2021 ore 17,30

Streaming

Canale YouTube CSCUNLAOristano
Pagina FB Centro Servizi Culturali Oristano

Iniziativa curata dal Centro Servizi Culturali UNLA di Oristano
e dalla Sezione AIB Sardegna (Associazione Italiana Biblioteche)
Presentazione del progetto
MAMMA LINGUA
Storie per tutti, nessuno escluso
Progetto dell’Associazione Italiana Biblioteche con la collaborazione di
IBBY Italia, Centro Come della Cooperativa Farsi Prossimo
Associazione Forum del libro
Associazione italiana di Public History
Cooperativa sociale Comunità del Giambellino
Città Metropolitana di Cagliari
finanziato dal Centro per il Libro e la Lettura del MiBACT sul Bando Leggimi 0-6 2019
Partecipano
Maria Elena Masala
Bibliotecaria ragazzi Biblioteca Comunale Oristano e membro dell’Osservatorio nazionale per l’editoria Nati per leggere
Antonella Pinna
Responsabile del Centro Regionale di Documentazione Biblioteche per ragazzi e Coordinatrice del Programma Nati per leggere
Roberto Putzulu
Presidente AIB – Sezione Sardegna
Mamma Lingua. Storie per tutti, nessuno escluso” si rivolge alla fascia di bambini 0-6 anni delle più numerose comunità straniere del nostro paese considerando che il riconoscimento delle diverse lingue d’origine e delle diverse situazioni di bilinguismo costituiscono il modo più efficace per favorire l’apprendimento dell’italiano e migliorare l’integrazione delle famiglie straniere.
Partendo da una bibliografia redatta dai migliori esperti, si realizzeranno supporti visivi (manifesto, sito web, breve video pubblicitario d’impatto realizzato da uno dei migliori studi creativi di storytelling in Italia) da distribuire in tutte le strutture coinvolte (biblioteche, nidi e scuole dell’infanzia, servizi socio-sanitari, studi pediatrici) dei 20 centri (uno per ogni regione) individuati e ai media. Il lavoro vedrà l’aggiornamento della bibliografia Mamma Lingua (2015) con l’aggiunta di libri per bambini in filippino/tagalog, hindi, tamil, urdu, portoghese, russo, tedesco; la dotazione della Biblioteca in valigia, una selezione multilingue di libri e il lettore ottico PENpal di Mantra Lingua; la circolazione del BiblioHUB® AIB nelle regioni Lazio, Abruzzo, Molise, Puglia, Campania, Basilicata, Calabria per promuovere anche fuori dalle biblioteche il progetto; la formazione di operatori e volontari sui benefici della lettura precoce e il sostegno del bilinguismo; lo stimolo ad organizzare attività di sostegno alla genitorialità tramite la condivisione dei libri con i bambini dal primo anno di vita.