Centro Servizi Culturali Oristano - UNLA
Centro Servizi Culturali UNLA di Oristano

Dal 1967 aperti al territorio come spazio in cui la cultura è per tutti e ognuno partecipa a creare cultura tramite l’incontro con gli altri.

Seguici su
La Resistenza su celluloide

La Resistenza su celluloide III edizione

La Resistenza su celluloide

La Resistenza su celluloide

A partire dal 28 novembre – Centro Servizi Culturali UNLA Oristano

A partire dal 28 novembre  riprende la rassegna cinematografica “La Resistenza su celluloide”. Siamo giunti alla terza edizione di un’iniziativa che assume sempre più un valore divulgativo e scientifico. L’iniziativa è organizzata dal Centro Servizi Culturali UNLA di Oristano, dalla Biblioteca Gramsciana ONLUS, da Nur e dall’Istituto sardo per la storia dell’antifascismo e della società contemporanea (ISSASCO). Per l’edizione 2017, nella sala di via Carpaccio, saranno proiettati e presentati film importanti anche sotto il profilo della ricerca storica.

Si inizia martedì 28 alle 18 con “Giorni di gloria“, di Luchino Visconti e Marcello Pagliero, (1945), opera di montaggio con sequenze originali sulla devastazione dell’ultima guerra in Italia e, tra le altre, con l’episodio sul processo a Pietro Caruso (girato da Visconti). La cronaca drammatica del procedimento contro il questore di Roma, uno dei compilatori degli elenchi di ostaggi da trucidare alle Fosse Ardeatine. Presenterà Giulia Mazzarelli.

Mercoledì 6 dicembre, sempre alle 18, è la volta di “Neve rosso sangue” di Daniel Daquino (2016), recentissimo mediometraggio del regista di Costigliole che racconta l’eccidio di Valmala (CN) del 6 marzo ’45, dove nove partigiani garibaldini furono trucidati dagli alpini della divisione Monterosa, formazione della repubblica di Salò tristemente nota per aver commesso stragi e rappresaglie. Sarà presente il regista con Luigi Manias.

Martedì 12 dicembre, alle 17, “Il leone del deserto“, di Moustapha Akkad, (1980), film censurato in Italia perché ritenuto offensivo e denigratorio nei confronti delle forze armate e del Paese, narra la storia dei crimini di cui si sono rese responsabili le truppe italiane in Libia attraverso la vicenda del guerrigliero Omar al-Mukhtar, oppositore alla guerra coloniale e alle sopraffazioni fasciste divenuto eroe nazionale. Presenterà Valeria Deplano.

Ingresso libero
Sala Centro Servizi Culturali UNLA in via Carpaccio, 9 Oristano