Centro Servizi Culturali Oristano - UNLA
Centro Servizi Culturali UNLA di Oristano

Dal 1967 aperti al territorio come spazio in cui la cultura è per tutti e ognuno partecipa a creare cultura tramite l’incontro con gli altri.

Seguici su
laKora

LAKORA di Gianfranco Mura. Giardino del Centro 2018

laKora

laKora

Martedì 17 luglio ore 21 – Centro Servizi Culturali UNLA Oristano

Quinto appuntamento della manifestazione
Il Giardino del Centro 2018 R.A.D.IO ATTIVO
(3 – 31 Luglio 2018)

Presentazione in anteprima del film-documentario
LAKORA di Gianfranco Mura (2018)

Partecipano
Gianfranco Mura (regista)

Katia Luciani (responsabile di progetti di cooperazione internazionale Associazione Genti de Mesu)

LAKORA – Un film di Gianfranco Mura
Il suono della kora, arpa a ponte dell’Africa occidentale.
Un musicista africano la suona sulla spiaggia del Poetto di Cagliari,
la melodia attraversa il mare e ci porta nel Sahel.
Il sud del deserto del Sahara;
sabbia, baobab, cielo, vento, cammelli, cavalli, montoni ma anche l’uomo.
Poesia.
Tante storie.
Eladji e Mor clandestini pentiti e ora agricoltori della loro terra,
nei dintorni del piccolo villaggio di Beud-Dieng (Thies).
La religione e le danze delle feste coloratissime, fuoco e cenere delle tradizioni.
Il deserto, i villaggi, i colori, i suoni e con l’aiuto dell’immaginazione anche gli odori.
Poi Dakar, la grande, caotica e stimolante Dakar.
Ancora storie.
L’arte, la comunicazione, l’artigianato, la musica, i mercati del pesce, i giovani, la moda,
il lavoro e la vita quotidiana di questa fantastica città in forte fermento.
Una città che vive già nel suo futuro.
La musica della kora accompagna le immagini, il vento la suona.
L’oceano l’abbraccia.

Gianfranco Mura a nasce a Torino nel 1963. Inizia il percorso di ricerca personale e professionale sul ritratto a Milano all’inizio degli anni novanta, dopo un decennio di esperienza nel settore industriale e still-life.
La sua attività attuale ruota intorno alla realizzazione di ritratti e progetti a sfondo culturale e sociale in Italia e all’estero per libri e servizi per i giornali.
Parallelamente ha sviluppato una lunga esperienza nel cinema come fotografo di scena e consulente per l’immagine. Lavora per l’editoria, la pubblicità e la discografia. Attualmente vive in Sardegna e lavora tra Torino, Milano e Roma.
Katia Luciani: 38 anni, laurea in Scienze Politiche all’Università degli studi di Cagliari, Master in Relazioni Internazionali e Cooperazione presso l’Université Catholique de Louvain (Belgio). Specializzazione in Peacekeeping. Dal 2006 ha lavorato per diversi anni presso organizzazioni non governative all’estero con esperienza sul campo in Kenya, Marocco e Senegal. Tornata in Italia è stata progettista di interventi di cooperazione allo sviluppo presso varie associazioni.
Attualmente è Coordinatrice Regionale per i programmi S.P.R.A.R. (Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati) per conto della ONG Gruppo Umana Solidarietà “Guido Puletti” che è ente gestore di 6 programmi di seconda accoglienza per i Comuni di Alghero, Porto Torres, Sassari, Uta, Capoterra e Villasimius. Socia fondatrice dell’associazione cagliaritana Genti de Mesu – Mediatori di Pace Sardegna, si occupa di cooperazione decentrata, di progetti di sensibilizzazione ed informazione sui temi dell’integrazione e della promozione dei diritti umani.

Il Giardino del Centro 2018
R.A.D.IO ATTIVO

Dacci una mano,
cosa sai fare?
“Io so parlare”.
Allora parla,
c’è tutto il mondo
da raccontare.
Dacci una mano,
cosa sai fare?
“Io so ascoltare”.
Allora ascolta,
che tutto il mondo
ti vuole parlare.
Dacci una mano,
cosa sai fare?
“Io so guardare”.
Allora guarda,
guardare il mondo
ti può bastare.
Dacci una mano,
cosa sai fare?
“Non so far nulla,
niente so fare!”
Allora da te
dobbiamo imparare.