Centro Servizi Culturali Oristano - UNLA
Centro Servizi Culturali UNLA di Oristano

Dal 1967 aperti al territorio come spazio in cui la cultura è per tutti e ognuno partecipa a creare cultura tramite l’incontro con gli altri.

Seguici su
Lares

LARES

Lares

Lares

17 settembre alle ore 18,30 – Centro Servizi Culturali Oristano
La Biblioteca Gramsciana, l’associazione Terra Gramsci e Centro Servizi Culturali UNLA di Oristano, in collaborazione con Casa museo A. Gramci di Ghilarza, Casa natale A. Gramsci di Ales, Istituto Gramsci Sardegna, Associazione culturale Amici di A. Gramsci di Sorgono presentano
LARES: Rivista quadrimestrale di studi demoetnoantropologici diretta da Pietro Clemente
Presentazione del numero monografico
“Prove d’orchestra. Giorgio Baratta e Gramsci fra modernità e contemporaneità” a cura di Antonio Deias
Programma della serata:
Saluti
Francesco Carta (Presidente Associazione Terra Gramsci)
Marcello Marras (Direttore Centro Servizi Culturali UNLA di Oristano)
Intervento relatori:
Pietro Clemente (Docente di Antropologia Culturale della Facoltà di Lettere dell’Università
di Firenze)
Antonio Deias (Direttore del servizio tecnico scientifico dell’Istituto Superiore Etnografico
della Sardegna)
Coordina la serata Giuseppe Manias (Biblioteca Gramsciana)
Letture di testi Gramsciani a cura di Paolo Vanacore
Video Caro Nino di Giorgio Baratta

Lares è una rivista di studi demoetnoantropologici: fondata nel 1912 da Lamberto Loria, è stata diretta successivamente da Paolo Toschi e Giovanni Battista Bronzini e attualmente da
Pietro Clemente. E’ pubblicata dalla casa editrice Olschki di Firenze.
Numero monografico sul tema: “Prove d’orchestra. Giorgio Baratta e Gramsci fra modernità a contemporaneità”, a cura di Antonio Deias.
Indice: Pietro Clemente, “Per Giorgo Baratta. Prove d’orchestra”; Giovanni Mimmo Boninelli, “Per Giorgio Baratta. Alcune annotazioni in tema di folclore negli scritti gramsciani”. Cosimo Zene, “Il Gramsci dialogico dialettico di Giorgio Baratta. Dall’ambito regionale-nazionale al percorso transnazionale della filosofia della praxis”; Derek Boothman, “Giorgio Baratta e l’analisi politico-culturale in Gran Bretagna”; Fabio Dei, “Gramsci, Cirese e la tradizione demologica italiana”; Antonio Deias, “Contrappunto dodecafonico.
Componimento per Giorgio Baratta”; Alessandro Simonicca, “Iperleggibilità di Gramsci”; Fabio Frosini, “Il «problema dei problemi»: intellettuali e subalterni. Un episodio di Giorgio Baratta lettore di Gramsci”.