Centro Servizi Culturali Oristano - UNLA
Centro Servizi Culturali UNLA di Oristano

Dal 1967 aperti al territorio come spazio in cui la cultura è per tutti e ognuno partecipa a creare cultura tramite l’incontro con gli altri.

Seguici su

NEWS: dal 3 giugno 1 postazione internet e 6 postazioni studio

Cari amici del Centro Servizi Culturali UNLA di Oristano,
dal 3 giugno, oltre al servizio prestiti, il Centro riattiva una postazione internet e 6 spazi studio singoli, secondo le seguenti modalità:

1) L’utente potrà accedere al CSC solo dietro prenotazione telefonica ed esclusivamente per i servizi sopraelencati;

2) Gli orari per le prenotazioni telefoniche sono dal lunedì al venerdì dalle 09,00 alle 13,00 e dalle 16,00 alle 19,00 chiamando al numero 0783211656.

Alcune informazioni importanti per accedere al CSC e usufruire dei nostri servizi.
PER CORTESIA LEGGETE CON ATTENZIONE
1) Indossate sempre la mascherina facciale protettiva e i guanti;
2) Utilizzate il gel disinfettante messo a disposizione negli appositi erogatori;
3) Evitate i contatti ravvicinati e mantenete la distanza di almeno un metro;
4) Rispettate la fila;
5) Indossate i guanti trasparenti monouso forniti dagli operatori del CSC e, al termine della permanenza, gettateli negli appositi cestini;
6) Seguite le indicazioni degli operatori per l’accesso ai diversi servizi erogati;
7) Seguite le indicazioni affisse nei locali del Centro;
8) Rispettate le raccomandazioni della Protezione Civile affisse nei vari spazi del CSC;
9) Seguite le istruzioni grafiche affisse nei pressi dei lavandini per il lavaggio corretto delle mani;
9) Allontanatevi dal Centro, volontariamente o su richiesta degli operatori, se presentate sintomi sospetti (sintomatologia da infezione respiratoria e febbre maggiore di 37,5° C), se provenite da zone a rischio o se avete avuto contatti con persone positive al COVID-19 negli ultimi 14 giorni.

Ci scusiamo per il disagio ma, in questa situazione difficile, vi chiediamo aiuto e pazienza per poter vivere insieme il Centro come spazio di accoglienza e condivisione, e soprattutto come luogo sicuro.

Noi ci stiamo impegnando al massimo perché il CSC continui ad essere “la casa di tutti”.